Hockey Project Tanzania 2014: Hockey for Development!

ENGLISH VERSION AT THE BOTTOM!

Eccoci di nuovo qui. Dopo Kampala, dove abbiamo partecipato con la prima squadra di club femminile della Tanzania, “Hockey CLub Twende” all’ “Africa Cup for Club Champions” classificandoci cinque; abbiamo fatto una pausa di quasi due mesi.

In questo periodo abbiamo lavorato per la programmazione del progetto “Hockey Tanzania 2014”. Il progetto avrà il patrocinio del COPE e di Tulime, che hanno deciso di sostenere il progetto concedendomi anche di utilizzare parte del mio tempo lavorativo per dedicarmi a all’hockey. L’obiettivo è quello di diffondere l’hockey nelle scuole, di far giocare bambini e ragazzini di Dar, di far conoscere il nostro sport ai più giovani. Scuole primarie, scuole secondarie (internazionali e statali) e l’università sono già stati contattati e a maggio inizieremo con le lezioni. Nel frattempo, gli allenamenti della scuola femminile sono riniziati, con molte novità. Alcune giocatrici “vecchie” hanno momentaneamente sospeso gli allenamenti per poter seguire le loro piccole attività economiche con le quali si sostengono (hanno iniziato piccole attività di commercio per sostenere la famiglia tipo intrecciare i capelli, vendere le patatine fritte per strada, cucire etc..). Nel frattempo sono arrivate alcune ragazze nuove, giovani, che stanno imparando a giocare a hockey. Molte di loro abitano a Magereza, una zona a Sud di Dar che per raggiungere devo attraversare tutta la città mettendoci anche due ore di dala dala. Per cui adesso gli allenamenti si sono spostati qui, dove c’è un campo di terra battuta, tre volte alla settimana sempre al mattino presto.

Zuena che impara a fare il drive!
Zuena is learning to hit the ball!

P1000112 P1000106 P1000088

Nuru, Pendo, Zuena e Beby, some of the new players! Karibu training!

Nuru, Pendo, Zuena e Beby, some of the new players! Karibu training!

Nel frattempo è iniziata la produzione dei primi bastoni prodotti in loco, da artigiani locali, che serviranno per le prime attività nelle scuole… Ecco il prototipo del primo bastone, realizzato dal “fundi” (artigiano in swahili) Masudi nel  suo laboratorio a Mwenge, Dar.

P1000131

Il primo bastone made in Tanzania! The first stick made in Tanzania!
Il primo bastone made in Tanzania!
The first stick made in Tanzania!

Il legno utilizzato è il “Mlingoti”, che tra i vari tipi utlizzati si è dimostrato quello più solido, l’ho usato in un paio di allenamenti e ha resistito! Per adesso ne fabbrichiamo un piccolo stock, in attesa di iniziare la produzione dei bastoni in carcere (vedi sezione “projects”), uno degli obiettivi del progetto hockey tanzania 2014. Ogni bastone ha un costo che si aggira sugli 7/8 euro per la produzione e poi verranno utilizzati per insegnare hockey ai bambini e ragazzini nelle scuole.

Saranno le ragazze stesse della squadra, soprattutto quelle che non hanno un lavoro fisso ma vivono di piccole attività commerciali di sussistenza, che diventeranno le “walimu wa hockey”, insegnati di hockey, e a turno andranno a insegnare hockey nelle scuole; ricevendo un piccolo compenso che possa aiutarle nella loro vita di tutti i giorni.

Sono tante attività, gli obiettivi sono molti e i sogni pure, piano piano cerchiamo di concretizzarli. Noi da qui ci siamo, quello che abbiamo fatto e faremo, è grazie al contributo di chi ha creduto e continua a credere in questo progetto.

Leggendo adesso questo articolo che è uscito un mesetto fa su il Daily News, uno dei principali giornali nazionali, l’emozione è tanta, sapendo il lavoro che c’è stato dietro. Meno un anno fa, non esisteva nessuna squadra femminile in Tanzania, oggi la nazionale femminile compare per la prima volta nel Ranking Mondiale, al 46° posto.

E dà forza per andare avanti, tra mille sfide.

Continuate a seguirci e sostenerci. Viva l’hockey e viva lo sport!

Per ora è tutto, al prossimo aggiornamento

Vale

ENGLISH VERSION

We’re back! After Kampala, we took a break of almost two months after representing Tanzania with Hockey Club Twende, the first female team in the country, at the Africa Cup for Club Championship.

During this break we worked on planning the Hockey Tanzania project for 2014. The project will be under patronage of Cope and Tulime, they decided to support it, and the project is now integral part of my working duties. Our goal is to spread hockey into schools, have young kids in Dar playing the game, and gain recognition for the sport among youngsters. Primary and secondary schools (public and international ones) and the University have already been contacted, and hockey lessons will start in May. In the meantime women team got back to practice, with some fresh new entries. Some “veteran” players temporarily suspended practices to go back to their small economic activities in order to make a living (commercial activities to support the family like hair making, food selling, needlecraft, etc..). new girls and kids came by, willing to play. Most of them live in Magereza, south side of Dar es Salaam so I reach them by daladala travelling for a couple of hours while crossing the city. Practices takes place here for the moment, three times a week always very early in the morning.

Local production of wooden hockey sticks has also started with Tanzanian carpenters, these equipment will serve for activities in the schools… first prototype has been realized by “fundi” (carpenter) Masudi, in his laboratory in Mwenge, Dar es Salaam. Wood used is called “Mlingoti”, that showed to be the more resistant among the ones that have been tried; I used it for a couple of training and it’s doing its job so far! We’re manufacturing just a small stock at the moment, waiting to start production in the prison (see section “projects” of this website), as one of the projects for 2014. Each stick cost around 7/8 Euros for production, and will be used to tech the game to kids in the schools.

Women from the senior team will become “walimu wa hockey”, or hockey teachers, especially the ones without job, so that they’ll receive some pocket money for this activity that will help them to make a living.

There are a lot of activities, a lot of goals and dreams too, slowly we’ll try to achieve them one by one. We’re here and we’re committed, everything that we achieved and that will be achieved will be done thanks to all the people that believed and believes in this whole project.

Reading now this recent article on the Daily News, one of the top selling national newspaper, fills us with emotion, knowing all the work that had to be done to get where we’re now. Less than a year ago no women team existed in the country, today Tanzania women national team appears for the first time in the World ranking at number 46th.

This encourages us to go on despite many challenges and obstacles.

Keep believing and follow us. Hurrah for Hockey, enjoy sport!

cheers
Vale

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s